Chiromanzia

La mano è il gesto, il gesto è la parola, la parola è l’anima, l’anima è l’uomo.
Riassumendo il tutto in queste parole: l’anima dell’uomo è nella sua mano.
La chiromanzia è l’arte di scoprire il carattere di una persona e il suo destino attraverso l’esame della mano e corrobora inoltre le indicazioni astrologiche e fisognomiche.
Si capisce facilmente l’interesse di questa tripla consultazione, da cui è possibile ricavare una previsione media di precisione superiore a quella delle singole discipline.

Nella mano sinistra è scritto il destino mentre nella destra troviamo il carattere e tutte le possibilità per modificare il nostro futuro.

Seguendo la tradizione diciamo che esiste una corrispondenza fra le qualità e le attitudini del soggetto e la lunghezza, la profondità, il colore e le tracce delle linee della mano.
Non sono però le sole cose da tenere in esame ma si devono valutare anche la grandezza della mano,  la forma, i monti, i segni come quadrati, cerchi, stelle, punti ecc..
Tutti questi elementi sono utili e vengono poi tradotti.

Possiamo quindi avere una mano solare, marziana, lunare, mercuriana, venusiana, gioviana, saturniana e terrena.
Mentre i tipi di mano principali sono 4: mano appuntita, quadrata, conica, e a spatola.
Esiste anche una quinta mano che viene indicata come mano mista o mano elementare.
Quattro sono anche le categorie legate al carattere e cioè: mano intellettuale, brillante, passionale, e pratica.
A queste ultime andrebbero aggiunte: la mano volgare e la mano insignificante.

Nella mano ci sono moltissime linee e tutti, bene o male, conosciamo le più importanti che sono: la linea della testa, del cuore e della vita.
Su quest’ultima è possibile determinare anche, approssimativamente, le età della vita in cui accadranno gli eventi che leggiamo nella mano stessa. Le altre linee importanti sono: la linea del destino, la linea del sole, dell’intuizione, della salute, di venere e della lascivia.
Tutte le linee e i segni presenti sulla mano sono comunque importanti e tutti assieme contribuiscono a completare il quadro divinatorio.

~ di hishtar su gennaio 9, 2010.

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: